RSS Feed
Oct 20

Pino Amaddeo – TUA SORELLA NON MI AMA

Posted on Monday, October 20, 2014 in Capo è il Verso

donna-che-cammina

 

 

Vedo grande carenza di tenerezza, da sobrio o da ubriaco
vedo molta frenesia nel cercare di acchiappare fantasmi.

È davvero interessante lo sguardo di tua sorella
me ne fotto che non mi ama, ha un gran bel seno.

Mi scappa da piangere quando esco da un’ incubo
sono prigioniero dei farabutti e non solo nei sogni.

Mi ha preso la mano e mi ha sorriso tua sorella
me ne fotto che non mi ama, è davvero molto dolce.

Mi scappa da piangere quando entro nel mio quartiere
ed anche tutti gli altri quartieri mi rendono triste assai.

Vedo grande carenza di tenerezza, da sobrio o da ubriaco
me ne fotto che tua sorella non mi ama, mi salva dagli incubi.

 

(2014)

Sep 9

Pino Amaddeo – POI

Posted on Tuesday, September 9, 2014 in Capo è il Verso

punos

 

POI

Ogni tanto si avvicinava qualcuno e diceva di essere socialista
e senza remore raccontava un sacco di frottole alla povera gente.
Parlava sempre del futuro e metteva i sassi in bocca ai proletari,
blaterava e cagava la minchia, cagava la minchia e blaterava.
Poi, altre volte, tanto per sentirsi ancora più socialista di prima,
tornava a casa e picchiava la moglie e poi educava bene i figli.
La sua bellissima autovettura era sempre pulita. Fumava poco,
Multifilter rosse, era socialista e votava spesso per il socialismo.

Ogni tanto si avvicinava qualcuno e diceva di essere comunista
e senza peli sulla lingua raccontava le migliori verità alla gente.
Parlava sempre del futuro e metteva i sassi in bocca ai proletari,
blaterava e cagava la minchia, cagava la minchia e blaterava.
Poi, altre volte, tanto per sentirsi ancora più comunista di prima,
tornava a casa e picchiava i figli e poi educava bene la moglie.
La sua bellissima autovettura era sempre pulita. Fumava assai,
Diana rosse, era comunista e votava spesso per il comunismo.

Ogni tanto si avvicinava qualcuno e diceva di essere libertario
e senza mezzi termini raccontava la teoria alla povera gente.
Parlava sempre del futuro e metteva i sassi in bocca ai proletari,
blaterava e cagava la minchia, cagava la minchia e blaterava.
Poi, altre volte, tanto per sentirsi ancora più libertario di prima,
tornava a casa e picchiava moglie e figli, educava bene tutti.
La sua bellissima autovettura era sempre pulita. Fumava e
se la vantava, era libertario e convinto di votare per la libertà.

 

Sep 4

William Lorenzo D’Andrea HAI FINITO I PROIETTILI, NON POTRAI PIÙ COLPIRMI

Posted on Thursday, September 4, 2014 in Pubblicazioni

Ed. Autoproduzioni Appese 

Pubblicazione: Agosto 2014
50 pagine 
Copertina: Giancarlo Galante

 

“Ricordi quando tua madre ti teneva in braccio e tuo padre usciva di casa all’alba?”. Educare la coscienza è ciò che spinge William Lorenzo D’Andrea, per tutti Willy, ad andare avanti per la propria strada stando con i piedi ben piantati per terra, a scrutare la realtà delle piccole cose che fanno grandi le persone.

Una strada che è la vita da vivere, da combattere e da conquistare un passo dopo l’altro. Ma essendo in fondo umani sono bene accetti i sogni in cui perdersi durante le soste.

 

 

COPERTINA Front

Sep 4

Francesco Villari – RASSEGNA STANCA Almanacco 2013

Posted on Thursday, September 4, 2014 in Pubblicazioni

Ed. Autoproduzioni Appese in collaborazione con Casa della Cultura – Sharo Gambino

Pubblicazione: Febbraio 2014
412 pagine 
Introduzione di Sergio Gambino
Copertina: Giancarlo Galante

“Accade ogni giorno, appena svegli. Veniamo tamponati da una quantità ingiusta di notizie, da una quantità insopportabile di informazioni che vogliono aggiornarci, tenerci al passo, metterci al corrente di cosa stia succedendo attorno a noi in “tempo reale”. La Rassegna Stanca è una forma di autodifesa quotidiana. L’almanacco 2013 contiene una visione della nostra storia recente chiusa nell’acrostico che parte dal titolo, perché leggere tutto l’articolo nell’epoca del 2.0 è davvero troppo faticoso.”

 

1618467_806613089355180_2072542461_n

Sep 4

Pino Amaddeo – IL BENE ESAGERATO

Posted on Thursday, September 4, 2014 in Capo è il Verso

Carol Rama, Malelingue

Aprivo la mia mano ed aspettavo l’elemosina
o le prime gocce di una pioggia di Settembre.

Camminavo sotto il vostro cielo, perseveravo
e quasi quasi stavo per diventare un criminale.

Calpestavo frottole ed aspettavo l’elemosina
o le prime gocce di una pioggia di Settembre.

Vilipeso dal vostro bene esagerato, perseveravo
e quasi quasi stavo per diventare un criminale.

Prendevi la mia mano e mi portavi lontano
dove tutto era felicità, anche quel bene.

Anche le carezze erano note di violino
per quest’anima maledetta dalle lingue.

L’apparenza del tuo furibondo peccato
o le scalinate di una tragedia annunciata.

Lingue troppo lunghe ed atroci sentenze:
tutto questo respiravo sotto il vostro cielo.

 

(Immagine: Carol Rama, Malelingue)

Jul 7

Pino Amaddeo – È ALTA LA MIA TRINCEA

Posted on Monday, July 7, 2014 in Capo è il Verso

trincea

 

Scrivo di guerre e di tempeste. 
Condanno a manetta la vostra buonafede
spillo litri d’inchiostro per fare guerra 
alle vostre guerre. Vivo in trincea.

Coltivo un pessimo stile
defeco sul vostro squallore. 
Da giovane scrivevo anche roba d’amore 
me ne fottevo della mia bellezza. 
Voglio difendermi dalla vostra buonafede 
voglio difenderla la mia bellezza. 
Siete scarsi di fiato e privi d’istinto, 
mi fate paura, devo difendermi per forza.

Scrivo di guerre e di tempeste. 
Condanno a manetta la vostra buonafede 
spillo litri d’inchiostro per fare guerra 
alle vostre guerre. È alta la mia trincea.

Jun 17

RASSEGNA STANCA (Rubrica per quelli che non leggono i giornali, ma si fermano ai titoli)

Posted on Tuesday, June 17, 2014 in Rassegna Stanca

Timbrato Appoggio Titolo

 

“IL MASSACRO, IL DELITTO, IL MIRACOLO”

titolo da IL RESTO DEL CARLINO del 17/06/2014
Incendierò i

Libri per

Mangiare

Ancora nel

Silenzio

Scucito dell’

Aver

Creduto al

Rimprovero dell’

Opposizione.

Incendierò i

Libri per

Devozione,

Esente dalla

Liturgia di chi

Intanto,

Testardo,

Traffica

Orgasmi.

Incendierò i

Libri dei

Minchioni per

Ignorare i

Risvolti dell’

Assaggiare e

Comprendere l’

Ozio

Liberticida più

Ovvio.

 

 

 

“F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake…” (Orson Welles)

 

Jun 16

RASSEGNA STANCA (Rubrica per quelli che non leggono i giornali, ma si fermano ai titoli)

Posted on Monday, June 16, 2014 in Rassegna Stanca

RS Oggi

 

 

 

“UNIONI GAY, ECCO LA LEGGE”

titolo da L’UNITÀ del 16/06/2014
 

 

 

Urto la

Notte

Imprudente.

Oltretutto il

Novecento,

Incline alla

Goliardia dell’

Avvicendamento degli

Yorkshire, ha l’

Effetto

Collaterale di

Collassare.

Ossigenarsi è

Lungimirante: non

Accetterò le

Lusinghe di

Eva nel

Gran

Galà delle

Espulsioni.

 

 

 

 

“F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake…” (Orson Welles)

 

Jun 15

RASSEGNA STANCA (Rubrica per quelli che non leggono i giornali, ma si fermano ai titoli)

Posted on Sunday, June 15, 2014 in Rassegna Stanca

RS Odierna

 

 

“FIGLI, LE CIFRE DEL FUTURO RUBATO”

titolo da IL MATTINO del 15/06/2014
 

 

Finii nell’

Infinito a

Giocare coi

Lavori

Interinali, col

Logorio dell’

Etilismo, coi

Cantieri

Inverosimili e con la

Frangia

Rivoluzionaria

Evaporata nel

Domani

Eufemico.

La

Fortuna è

Un

Traguardo

Umorista che

Richiama all’

Ordine le

Reliquie di

Un

Bravo

Amante con

Tendenze

Omicide.

 

 

“F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake…” (Orson Welles)

 

Jun 14

RASSEGNA STANCA (Rubrica per quelli che non leggono i giornali, ma si fermano ai titoli)

Posted on Saturday, June 14, 2014 in Rassegna Stanca

 

RS Odierna

 

 

“PAZZI CRIMINALI A CHI?”

titolo da PAGINA 99 WE del 14/06/2014
Paisà se

Aspetti lo

Zapping

Zuul

Invaderà la

Cucina,

Rutterà e si

Impossesserà del

Mondo

Intero

Nonostante le

Acrobazie dei

Luogocomunisti.

Irrompo

Aguzzino in

Culo allo

Humor

Inglese.

 

 

“F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake… F for Fake…” (Orson Welles)